GioTAG

GioTAG è un progetto ESC di solidarieà di 12 mesi promosso da giovani del quartiere di Bocale, nella periferia sud della città di Reggio Calabria, che intendono “rivoluzionare” la vita giovanile nel quartiere e nella città mappando, taggando e rigenerando spazi non utilizzati, sottoutilizzati o abbandonati a partire dal quartiere di Bocale, presso i quali noi giovani potremo avviare attività giovanili per l’accesso ai diritti sociali dei giovani, a partire da svago, cultura, sport, cooperazione giovanile europea, formazione e auto-imprenditorialità.

Gli obiettivi del progetto sono:

  • rimuovere le barriera allo sviluppo umano e all’uguaglianza sostanziale dei giovani del territorio mediante l’accesso ad adeguati spazio di socializzazione e partecipazione attiva;
  • prevenire lo spopolamento, l’emigrazione e la criminalizzazione ndranghetista dei giovani offrendo alternative valide di partecipazione democrativa;
  • contribuire alla rigenerazione e al riutilizzo di spazi e/o beni sottoutilizzati, non utilizzati o abbandonati;
  • promuovere l’emancipazione dei giovani, che si impegnino in prima persona ad offrire in questi spazi opportunità di cultura, volontariato, sport, formazione e lavoro rivolte ai giovani stessi;
  • offrire strumenti e spazi per sviluppare idee che possano tramutarsi in futuro anche in occasioni di tirocinio, lavoro, autoimpiego nel quartiere;
  • aumentare il senso civico dei giovani e la fiducia nella propria capacità di generare un cambiamento ad ampio impatto sul territorio e per la comunità tutta;
  • migliorare la relazione tra giovani e istituzioni, innescando meccanismi di cooperazione e co-managment di iniziative giovanili;
  • aumentare la consapevolezza dei giovani dell’essere cittadini europei, capaci di operare in sinergia con altri giovani europei mediante iniziative europee per rispondere insieme a bisogni simili;
  • consolidare un gruppo di volontari, più ampio del gruppo promotore del progetto, che sia capace di sviluppare nuove idee progettuali e reperire i fondi, nazionali ed europei, necessari per garantire continuità futura al progetto, anche in cooperazione con atri giovani di altri paesi europei.

Da dove nasce il progetto GioTag

Il gruppo promotore di questo progetto è composto da 6 giovani del quartiere di Bocale, Giovanni, Angela, Martina, Valentina T., Valentina P. e Mariannunziata, che fanno parte del più ampio gruppo che ha precedentemente preso parte all’iniziativa “Non Formal EducENTER!” proposto da APICE e che  adesso vogliono portare avanti un progetto di solidarietà. Il gruppo si prefigge come primo obiettivo quello di rendere questo progetto la “sfida” comune di tutti noi giovani.